Amore 14

Carolina ha quasi quattordici anni. É unica, come lo sono molte ragazze di quell’età. É un momento magico. Ci sono le amiche con cui dividere i giorni e i sogni. Ci sono i primi baci rubati nella penombra del portone. C’è la musica che capita sempre al momento giusto e quelle parole che sembrano sempre parlare di lei. Poi ci sono le feste. C’è la scuola, ci sono gli scherzi tra gli alunni, a quel professore che è un soggetto, ma anche gli esami da preparare. C’è una nonna meravigliosa che la sa guardare in fondo all’anima. C’è un fratello leggendario che aiuta il suo cuore a sognare. E l’amore? Com’è per davvero l’amore? Ha forse gli occhi di Massimiliano, incontrato per caso? É quello l’amore? Chissà… Peccato che Carolina ha perso il cellulare e con il cellulare tutto quello che sapeva di lui. Però non ha dubbi, ritroverà quel ragazzo. E così, mentre sogna di arrivare presto tre metri sopra il cielo, la vita scivola spensierata tra le avventure di ogni giorno, tra le ombre della vita famigliare, ancora lontana dal sospetto e dalla sfiducia, accelera ogni volta che gli affetti le aprono il cuore, si arrampica con agilità sulla speranza, sull’alba, sul futuro. La strada è lì, di fronte a lei, invitante, morbida, infinita.
E Carolina è pronta a essere felice.
Amore 14 è un viaggio attraverso i sentimenti, l’entusiasmo che si ha nell’incontrare il primo amore, il dolore di un’improvvisa delusione, la prima, quella che ti lascia senza parole, è la perdita di una persona, è quell’improvviso gesto d’amore che non ti aspettavi.

Dal romanzo Amore 14, Feltrinelli 2008, è stato tratto un film omonimo prodotto da Medusa e da Marco Belardi per Lotus Production, girato a Roma tra giugno e luglio del 2009, che arriverà sugli schermi italiani il prossimo autunno.

Siti